by TheCoevas: Musicians of Words / Strumentisti di Parole

Nosferatu-Friedrich Wilhelm Murnau 1922

Da un punto di vista filmografico rappresenta il punto di svolta dell’espressionismo tedesco, infatti, benché figlio del manifesto cinematografico di questo movimento (Il gabinetto del dr. Caligari di Weine), l’opera di Murnau riesce ad estraniarsi dai dettami di uno “stile”, senza stravolgerne le radici. Il regista abbandona le scenografie pittoriche per ambientare la vicenda in esterni (prerogativa del cinema svedese dell’epoca) ed inserisce degli effetti speciali “impressionanti” per l’epoca. Poi, si delinea la figura del Vampiro, si tracciano i connotati (fisici e caratteriali) di ciò che diventerà, nel corso degli anni, l’icona cinematografica per eccellenza del Male, della tentazione, dell’eros e della morte.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...