by TheCoevas: Musicians of Words / Strumentisti di Parole

Sottosistemi. Escher

Quando disegno, talvolta mi sento come un medium spiritico controllato dalle creature che sta evocando. È  come se esse stesse scegliessero la forma in cui decidono di apparire. Poco si curano, durante la loro nascita, della mia opinione critica, e io non riesco ad  esercitare molto potere sul loro grado di sviluppo. Di solito sono creature difficilissime e ostinate.

M. C. Escher

Una Risposta

  1. Ho avuto la fortuna di vedere le opere originali di Escher: minuscoli mondi dove la tridimensionalità, intesa come ordine e banalità, viene sbertucciata e asservita ad una visione più possibilista. Una rivoluzione che non distrugge, ma ricombina.

    marzo 26, 2011 alle 1:46 pm

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...