by TheCoevas: Musicians of Words / Strumentisti di Parole

Sintesi ontologica

Sostiene il premio Nobel per la letteratura 2003 John Coetzee:

“Essere un essere nella sua pienezza significa vivere in quanto corpo-anima. Un modo per indicare l’esperienza della pienezza dell’essere è la parola “gioia”… “Cogito, ergo sum” ha anche detto Cartesio e le sue parole sono diventate famose. E’ una formula che mi ha sempre procurato disagio. Implica che se un essere vivente non si dedica a quello che chiamiamo pensiero è in qualche modo un essere senza categoria. Al pensiero, alla cogitazione io oppongo la pienezza, l’essere racchiusi in un corpo, la sensazione di essere; non la coscienza di sé come fantomatica macchina ragionante che produce pensieri, bensì, al contrario, la sensazione – una sensazione pesantemente affettiva – di essere un corpo con arti che si estendono nello spazio, di essere vivi aperti al mondo… il flusso di gioia che deriva dal vivere non in o come un corpo, bensì semplicemente dall’essere creature incarnate in un corpo”.



Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...