by TheCoevas: Musicians of Words / Strumentisti di Parole

Oltrepassare memorie.

Navigare l’oceano della memoria. Toccare il suono del silenzio. I ricordi non possono attendere. Un viaggio in costante attrito nei mondi possibili nell’armonia e volontà indefinita, su strade e autostrade perdute,  oltrepassato il Rubicone.

Non ti ricordi di qualcuno qui?

No non riesci a ricordare nulla

Dormo sdraiato sulla schiena

Senza svegliarmi, senza aver rimorsi

Ho una festa nel cervello… e non si ferma mai

È una festa che dura da sempre… continueranno fino a crollare

Altri torneranno a casa… gli altri possono andare

Io rimarrò qui per sempre… io devo restare

Attraversa la terra d’ombre

Attraversa i campi sereni

Cerca di sembrare meno deluso

Non è quello che speravi vero?

Tutto intorno è tranquillo

Tutti sono addormentati

Io ho gli occhi sbarrati sui ricordi.

 

(Memories can’t wait, David Byrne, 1979)

 

Maurizio Verdiani

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...