by TheCoevas: Musicians of Words / Strumentisti di Parole

Recensione di Vittorio Esposito su ITALIASERA.IT

Per i tipi della Bastogi Editrice Italiana è in distribuzione il romanzo “Coeva” scritto a sei mani (o forse otto) da Maria Pia Carlucci, Fiorella Corbi e Maurizio Verdiani (con la collaborazione di Stefano Capecchi). Si tratta di un romanzo che certamente solleciterà contrastanti reazioni tra i lettori per la scrittura inusuale che rimanda, per certi aspetti e per l’aulicità e le sonorità delle parole, alle parolibere futuriste. Un romanzo difficile da sintetizzare. Continue invenzioni di situazioni fantascientifiche si susseguono nel definire una possibile realtà (forse più vera di quella attuale nella quale viviamo) dove novelli Adamo e Eva possono vivere il loro rapporto la cui conclusione è affidata dagli autori alla libera scelta del lettore. Duccio Trombadori inizia così la sua prefazione al libro: “Coeva, cioè favola contemporanea dove tutto ciò che vi accade è frutto di una ecolalia elettrizzante in cui l’amalgama dei significati toglie spazio ad ogni possibile lettura che non sia al tempo stesso una partecipazione attiva allo spirito e alla fattura stessa della vicenda narrata. Si tratta dunque di un libroistante che impone al lettore di attraversare un’esperienza da fare in comune. Non a caso anche gli autori del testo sono tre e hanno lasciato il segno del loro sintomatico e cospirante procedimento espressivo”.

(ItaliaSera.it – mercoledì 12 maggio 2010)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...