by TheCoevas: Musicians of Words / Strumentisti di Parole

Recensione di Walter Mauro

“è nato Coeva, un antiromanzo scritto a otto mani da Maria Pia Carlucci, Fiorella Corbi e Maurizio Verdiani, con la collaborazione di Stefano Capecchi.
Antiromanzo, ossia un nuovo modo per scrivere tutto ciò che è stato già scritto, travalicando gli schemi letterari. Una struttura reticolare costituita da un insieme di unità informative e collegamenti. In Coeva non c’è tempo; è un continuo presente grazie al montaggio cinematografico dei capitoli. Si tratta di un’opera che adotta varie forme artistiche usando un linguaggio sperimentale, destrutturato, talora onirico. Un vero e proprio romanzicidio che scuote, fa pensare, mette in moto l’ironia.
Coeva è stato scritto a otto mani poichè come una jam session, il libro è nato dalla collaborazione di quattro ‘strumentisti’ che, partendo da una base comune, caratterizzata da originalità ed estro intellettivo, hanno suonato ognuno il proprio stile di scrittura. “

Walter Mauro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 334 follower